Ostia, al porto turistico il primo sistema 'mangiaplastica'

AGR

Agenzia di Stampa


AGR Video on Line
La Caserma del Corpo Militare Volontario CRI “Luigi Pierantoni”
Abilmente Roma, Il Salone delle Idee Creative di Italian Exhibition Group SpA (IEG)
X Municipio, IEVA: Cartellonistica informativa per spiagge Plastic Free
Ostia, la sicurezza sulla Roma-Lido affidata alla video-sorveglianza
Il Tour di 'Non Fare della Tua Vita un Gioco' fa tappa in Ancona
X Municipio, in funzione il Tritovagliatore
Ostia, torna a splendere la Rotonda
Panda Raid 2019, dopo 11 anni per la prima volta un Team Italiano sul Podio
Panda Raid 2019, iniziata l'avventura per la Panda romana del Team XXX Zero
Ostia: incendio Pineta di Castel Fusano, Acilia: in fiamme gli argini del Tevere
AGR Partner

Aruba.it Business Partner


  


PC SAVE Assistenza Computer

 


testo testo


AGR Associazione giornalistica Radiotelevisiva

AGR Agenzia di Stampa - AGR Press Agency


Città Commercio La più grande rete social della PMI



 

Per la pubblicità su questo spazio contatta la redazione a questo indirizzo:   redazione@agronline.it

 

 


BIAUTO Group srl societa' di autoriparazione e officina autorizzata FIAT ALFA ROMEO e LANCIA


 

Area Riservata
Login:
Password:
Notizie
Notizie Regionali
Link Utili

intopic
Regione: Lazio    Sezione: AGR - Ambiente - Territorio7/10/2019 12:00:00 AM

Ostia, al porto turistico il primo sistema 'mangiaplastica'

E' in sperimentazione il Sebin, un dispositivo in grado di raccogliere rifiuti in plastica fino a mezza tonnellata in un anno



(AGR) Installato al Porto Turistico di Roma il primo sistema "mangiaplastica" del Lazio. L'impianto, installato con doValue, sarà in grado di catturare dalla superficie dell’acqua oltre mezza tonnellata di rifiuti all’anno. doValue,  aderisce all’iniziativa LifeGate PlasticLess® e sostiene il Porto Turistico di Roma che si dota di un dispositivo, il Seabin, in grado di raccogliere i rifiuti plastici dal mare e contribuire alla diminuzione dell’inquinamento balneare.

PlasticLess® è il progetto di LifeGate dedicato alla salvaguardia dei mari italiani nei quali convogliano quasi 90 tonnellate di plastica ogni giorno. Grazie a LifeGate e a doValue è stato posizionato oggi a Ostia, nel Porto Turistico di Roma, l’innovativo Seabin di LifeGate, in grado di catturare dalla superficie dell’acqua circa 1,5 chilogrammi di detriti al giorno, ovvero oltre mezza tonnellata di rifiuti all’anno, comprese le microplastiche fino a 2 millimetri di diametro e le microfibre fino a 0,3 mm.

Apparecchio di raccolta dei rifiuti galleggianti, ideato da due australiani, il “cestino del mare” può funzionare 24 ore al giorno ed è straordinariamente efficace in aree come i porti, all’interno dei quali convergono i rifiuti in mare per l’azione dei venti e delle correnti. Da settembre 2018 i dispositivi hanno raccolto più di due tonnellate di rifiuti galleggianti, pari al peso di quasi 140 mila bottigliette di plastica. “Siamo felici di iniziare questa collaborazione con doValue, già nostro Partner da anni, valido alleato alla prima sfida italiana rivolta alla pulizia dei mari dai rifiuti plastici” - spiega Enea Roveda, CEO di LifeGate - “Dopo il successo del primo anno di attività, l’obiettivo è quello di continuare questo percorso per diffondere la presenza dei Seabin di LifeGate PlasticLess® in tutto il territorio nazionale e nel resto di Europa, ridurre i rifiuti plastici presenti nelle acque dei nostri mari, laghi e fiumi e creare maggiore consapevolezza su questa problematica ambientale oggi così importante”.

“Abbiamo accolto con entusiasmo la proposta dal progetto LifeGate PlasticLess® e siamo orgogliosi che il primo dispositivo Seabin del Lazio porti la nostra firma” - dichiara il Presidente di doValue Ambasciatore Giovanni Castellaneta - “Questo progetto riflette l’attenzione di doValue ai temi di Corporate Social Responsibility, certi che con il contributo di ciascuno si possa fare la differenza e generare valore per il territorio”.

"E' con soddisfazione che constatiamo di essere il primo Porto turistico del Lazio ad installare il Seabin e aderire al progetto LifeGate PlasticLess” – afferma Donato Pezzuto, Amministratore Giudiziario del Porto Turistico di Roma - “La nostra struttura portuale da qualche anno ha avviato la raccolta differenziata con AMA e ha organizzato diverse iniziative per sensibilizzare gli utenti del porto e la cittadinanza sul tema della tutela dell'ambiente marino. E' un tema che ci sta particolarmente a cuore e l'installazione del Seabin ci permette di rafforzare la nostra azione quotidiana tesa a salvaguardare il mare".

"Accogliamo favorevolmente questa iniziativa da parte del Porto Turistico di Roma, è quanto dichiara Il Vice Presidente del Municipio Roma X Alessandro IEVA, perché è in linea con la nostra idea di promuovere ogni forma di sensibilizzazione per la tutela dell'ambiente e contrastare l'abbandono dei rifiuti, soprattutto plastici, che stanno devastando i nostri mari. Se non cambiamo i nostri comportamenti ed invertiamo la rotta tra 30 anni avremo più plastica che pesci, quella che già oggi purtroppo ingeriamo perché rientra inevitabilmente nella catena alimentare con conseguenze per la nostra salute e della flora e fauna marina, oltre che dell'avifauna".



Autore: AGR: EG - Redazione

RISERVATA © Copyright Agr On Line

AGR 

L'Informazione che rompe il silenzio

"Partecipa anche tu, con un piccolo contributo,

affinchè l'informazione vera e trasparente sia un bene per tutti"

AGR TV la Tv a portata di Click

AGRTV Live

 

 AGR

L'informazione che rompe il silenzio