Roma, concessioni impianti sportivi, serve più trasparenza

AGR

Agenzia di Stampa


AGR Video on Line
La Caserma del Corpo Militare Volontario CRI “Luigi Pierantoni”
Abilmente Roma, Il Salone delle Idee Creative di Italian Exhibition Group SpA (IEG)
X Municipio, IEVA: Cartellonistica informativa per spiagge Plastic Free
Ostia, la sicurezza sulla Roma-Lido affidata alla video-sorveglianza
Il Tour di 'Non Fare della Tua Vita un Gioco' fa tappa in Ancona
X Municipio, in funzione il Tritovagliatore
Ostia, torna a splendere la Rotonda
Panda Raid 2019, dopo 11 anni per la prima volta un Team Italiano sul Podio
Panda Raid 2019, iniziata l'avventura per la Panda romana del Team XXX Zero
Ostia: incendio Pineta di Castel Fusano, Acilia: in fiamme gli argini del Tevere
AGR Partner

Aruba.it Business Partner


  


PC SAVE Assistenza Computer

 


testo testo


AGR Associazione giornalistica Radiotelevisiva

AGR Agenzia di Stampa - AGR Press Agency


Città Commercio La più grande rete social della PMI



 

Per la pubblicità su questo spazio contatta la redazione a questo indirizzo:   redazione@agronline.it

 

 


BIAUTO Group srl societa' di autoriparazione e officina autorizzata FIAT ALFA ROMEO e LANCIA


 

Area Riservata
Login:
Password:
Notizie
Notizie Regionali
Link Utili

intopic
Regione: Lazio    Sezione: AGR - Sport7/5/2019 3:40:00 PM

Roma, concessioni impianti sportivi, serve più trasparenza

Svetlana Celli (Pd) e Andrea Bozzi (Ora, Un sogno comune) X Municipio chiedono verifiche amministrative. Il caso emblematico del Giannatasio



 

 

(AGR)Gli impianti sportivi della Capitale potrebbero e dovrebbero essere un “valore aggiunto” in tutti i sensi, primo con la corresponsione di canoni concessori adeguati all’utilizzo dell’impianto stesso ed i secondo luogo, offrendo l’opportunità a tutti i cittadini di praticare sport a prezzi contenuti negli impianti. Attualmente il comune di Roma dispone di 163 campi sportivi di cui più della metà continuano ad essere affidati a concessionari senza titolo, essendo, di fatto la concessione scaduta da alcuni anni

Il caso dello Stadio "Pasquale Giannattasio" ad Ostia è tra i più emblematici. E’ stato affidato alla Fidal nel lontano 2013 con una concessione annuale, dopo una prima proroga scaduta nel 2015 attualmente viene ancora gestito dalla stessa Federazione dell’atletica pur non essendo in possesso di un titolo regolare. Il canone annuo è pari a 51 euro e spiccioli a fronte di entrate presunte per l’affitto del campo e spogliatoi di migliaia di euro. La Nea rugby, ad esempio, dichiara di aver pagato un affitto di 40 mila euro l’anno per gli allenamenti e di circa 20 mila euro per l’uso delle docce. Andrea Bozzi, consigliere municipale del X Municipio, chiede chiarezza: “E’ necessario fare chiarezza sulla titolarità della concessione – afferma – ed è necessaria una trasparenza gestionale. Abbiamo chiesto di visionare il rendiconto della gestione ma sinora non ci è stato mostrato. In secondo luogo, bisogna ridefinire il canone della concessione e di definire in maniera chiara, ed una volta per tutte, gli impegni del gestore, la manutenzione del verde, ad esempio e la corrispondenza delel tariffe applicate a quelle che sono stabilite dal comune, ed infine, una maggiore apertura all’associazionismo sportivo del territorio”.  Sulla questione interviene Svetlana Celli, v.presidente Commissione sport del Campidoglio: “La nostra è una battaglia per la trasparenza – spiega – non vogliamo accusare nessuno. Attualmente siamo dinanzi ad una sorta di ginepraio, difficile stabilire competenze ed obblighi del concessionario. Sarà, probabilmente la nuova legge sulle concessioni che darà alcune risposte ai nostri interrogativi, quello che chiediamo noi, adesso, è una moratoria dell’attuale situazione per dare un criterio prioritario a quegli impianti inutilizzati ed abbandonati al degrado”



Autore: AGR - Redazione - E. B.

RISERVATA © Copyright Agr On Line

AGR 

L'Informazione che rompe il silenzio

"Partecipa anche tu, con un piccolo contributo,

affinchè l'informazione vera e trasparente sia un bene per tutti"

AGR TV la Tv a portata di Click

AGRTV Live

 

 AGR

L'informazione che rompe il silenzio