Drive In, nuova bonifica, al suo posto un centro commerciale e palazzine?

AGR Donate 

AGR

Agenzia di Stampa


AGR Video on Line
X Municipio, in funzione il Tritovagliatore
Ostia, torna a splendere la Rotonda
Panda Raid 2019, dopo 11 anni per la prima volta un Team Italiano sul Podio
Panda Raid 2019, iniziata l'avventura per la Panda romana del Team XXX Zero
Ostia: incendio Pineta di Castel Fusano, Acilia: in fiamme gli argini del Tevere
Ostia, le ruspe aprono la strada...ad un nuovo lungomare
Acilia Nord, un quartiere dimenticato!!!
Acilia Nord, i cittadini denunciano lo stato di abbandono del quartiere
Municipio X rivoluzione in arrivo nella raccolta differenziata
Panda Raid 2018 - Da Madrid a Marrakkech con una vecchia Panda del Nonno
AGR Partner

Aruba.it Business Partner

  

testo testo

AGR Associazione giornalistica Radiotelevisiva

Città Commercio La più grande rete social della PMI



 

Per la pubblicità su questo spazio contatta la redazione a questo indirizzo:   redazione@agronline.it

 

BIAUTO Group srl societa' di autoriparazione e officina autorizzata FIAT ALFA ROMEO e LANCIA

Area Riservata
Login:
Password:
Notizie
Notizie Regionali
Link Utili

intopic
Regione: Lazio    Sezione: AGR - Cronaca5/16/2019 3:57:00 PM

Drive In, nuova bonifica, al suo posto un centro commerciale e palazzine?

L'associazione l'Ortica ha fatto riferimento ad un progetto del 2015. A presto però la pulizia dell'area



(AGR) L'area occupata dal Drive In a Casalpalocco sarà oggeto di una nuova bonifica. Non ospiterà più spettacoli e sarà trasformata in un centro commerciale ed eleganti palazzine. Un progetto sul quale, sinora, non ci sono però conferme ufficiali. L’ultima volta che il  “Drive In” ha accolto gli appassionati di cinema, uno spettacolo da gustarsi rigorosamente in macchina, distesi sui sedili anteriori con pop corn e coca cola, è stato l’11 ed il 12 settembre del 2015. Per due notti Casalpalocco, ha ritrovato il Drive In, tirato a lucido per l’occasione dopo anni d’oblio.  Una cabina di proiezione provvisoria, luci e colori per riscaldare le notti estive, due film in programma: Grease e American Graffiti.

Con il grande schermo di 540 metri quadrati, inaugurato nell'agosto del 1957, il Drive In ha vissuto momenti più o meno felici, attraversando lunghi periodi di abbandono e degrado e risvegliato da improvvise bonifiche dell’area ridotta a  discarica. Era già accaduto negli anni ‘80, quando l’area si era trasformata in ritrovo per senzatetto.  Nell'estate del 1997 un timido tentativo di riapertura a opera di un'associazione culturale, un tentativo di salvare il Drive In e rilanciarne il fascino ed il ruolo di promozione del litorale romano. Da tre anni era caduto in nuovo oblio. Fino all’altro giorno, quando l’associazione L’Ortica ha annunciato su facebook: “Sono anni che ci si interroga sul destino della vasta area, da tempo abbandonata e che interessa entrambi i quartieri.

Da qualche giorno, finalmente, qualcosa si muove, a cominciare dalla rimozione dei tanti rifiuti accatastati e presto si passerà alla realizzazione del progetto risalente al 2015, che prevede la realizzazione di un edificio commerciale all’angolo tra via Pindaro e via Senofane.(Su tempi e modalità non ci sono, finora, conferme ufficiali da parte del Municipio ndr).

In seguito, dopo l’abbattimento delle costruzioni esistenti, il lato compreso tra Via Pindaro e Via Eschilo, dovrebbe (in questo caso il condizionale è d’obbligo) diventare un vivaio, mentre sulla restante area, attualmente occupata dallo schermo dovrebbero sorgere delle palazzine a due piani, simili a quelle che insistono su Via Senofane e sulla stessa Via Eschilo. Finalmente verrà valorizzata un’area fino ad ora lasciata al degrado, dove hanno proliferato e continuano a proliferare insetti, topi e serpenti”.



Autore: AGR: EB - Redazione

RISERVATA © Copyright Agr On Line

AGR 

L'Informazione che rompe il silenzio

"Partecipa anche tu, con un piccolo contributo,

affinchè l'informazione vera e trasparente sia un bene per tutti"

AGR TV la Tv a portata di Click

AGRTV Live

 

 AGR

L'informazione che rompe il silenzio