La donna del dipinto al Teatro Fara Nume

AGR

Agenzia di Stampa


AGR Video on Line
X Municipio, IEVA: Cartellonistica informativa per spiagge Plastic Free
Ostia, la sicurezza sulla Roma-Lido affidata alla video-sorveglianza
Il Tour di 'Non Fare della Tua Vita un Gioco' fa tappa in Ancona
X Municipio, in funzione il Tritovagliatore
Ostia, torna a splendere la Rotonda
Panda Raid 2019, dopo 11 anni per la prima volta un Team Italiano sul Podio
Panda Raid 2019, iniziata l'avventura per la Panda romana del Team XXX Zero
Ostia: incendio Pineta di Castel Fusano, Acilia: in fiamme gli argini del Tevere
Ostia, le ruspe aprono la strada...ad un nuovo lungomare
Acilia Nord, un quartiere dimenticato!!!
AGR Partner

Aruba.it Business Partner


  


PC SAVE Assistenza Computer

 


testo testo


AGR Associazione giornalistica Radiotelevisiva

AGR Agenzia di Stampa - AGR Press Agency


Città Commercio La più grande rete social della PMI



 

Per la pubblicità su questo spazio contatta la redazione a questo indirizzo:   redazione@agronline.it

 

 


BIAUTO Group srl societa' di autoriparazione e officina autorizzata FIAT ALFA ROMEO e LANCIA


 

Area Riservata
Login:
Password:
Notizie
Notizie Regionali
Link Utili

intopic
Regione: Lazio    Sezione: AGR - Eventi&Spettacoli4/30/2019 3:52:00 PM

La donna del dipinto al Teatro Fara Nume

Dal 3 al 5 maggio la commedia di Claudia Terenzi racconta la storia oscura e tormentata di un pittore diviso dall'amore e dalla sua passione per l'art



 

 

(AGR)“Quelli che sognano ad occhi aperti sono a conoscenza di molte cose che sfuggono a chi sogna addormentato.”  (Edgar Allan Poe). “La donna del dipinto”, in programma al teatro Fara Nume (via Baffigo ) dal 3 al 5 maggio, una commedia scritta da Claudia Terenzi ed interpretata da Niccolò Belfare, Flavia Cattivelli, Alessandra Di Stefano, Rita Piermarini, Lorenzo Quaglia, Noemi Rende, Leonardo Vacca, con la regia di Anna Lucia Brioni.

Un pittore ama la sua donna quasi quanto l’arte. Un conflitto fra anima e corpo, due entità, un’unica amata, il tutto visto attraverso gli occhi di un signore, ferito e rifugiato all’interno del castello in cui tutto ebbe inizio.Ispirato al racconto “Il ritratto ovale” di Edgar Allan Poe, lo spettacolo porta sulla scena la storia oscura e tormentata di un pittore, diviso dalla sua ossessione per l’arte e quella per la donna amata. La storia che si cela dietro il ritratto della giovane, dietro ogni pennellata che l’artista ha dipinto.

A riportarla alla luce è un signore, ferito, che trova rifugio nelle stanze del vecchio castello in cui si è consumata la tragedia. Un castello che appare agli occhi dello straniero abbandonato ormai da tempo, ma che nasconde in sé fantasmi, spettri di un’epoca lontana. Passato e presente si intrecciano, in un dedalo sempre più confuso che mette a rischio la mente di chiunque entri in quel luogo maledetto.



Autore: AGR - Redazione - E. B.

RISERVATA © Copyright Agr On Line

AGR 

L'Informazione che rompe il silenzio

"Partecipa anche tu, con un piccolo contributo,

affinchè l'informazione vera e trasparente sia un bene per tutti"

AGR TV la Tv a portata di Click

AGRTV Live

 

 AGR

L'informazione che rompe il silenzio