AGR on Line

Agenzia di Stampa


AGR Video on Line
Panda Raid 2019, iniziata l'avventura per la Panda romana del Team XXX Zero
Ostia: incendio Pineta di Castel Fusano, Acilia: in fiamme gli argini del Tevere
Ostia, le ruspe aprono la strada...ad un nuovo lungomare
Acilia Nord, un quartiere dimenticato!!!
Acilia Nord, i cittadini denunciano lo stato di abbandono del quartiere
Municipio X rivoluzione in arrivo nella raccolta differenziata
Panda Raid 2018 - Da Madrid a Marrakkech con una vecchia Panda del Nonno
Panda Raid 2018 - 400 Panda 4x4 nel deserto del Sahara
GREATPIXEL disegna la App per lo store KIKO più grande (e più tecnologico) al mondo
Tragico incidente sulla Majella. Soccorso Alpino impegnato anche sul Gran Sasso
AGR Partner

  

testo testo

AGR Associazione giornalistica Radiotelevisiva

Città Commercio La più grande rete social della PMI



 

Per la pubblicità su questo spazio contatta la redazione a questo indirizzo:   redazione@agronline.it

 

BIAUTO Group srl societa' di autoriparazione e officina autorizzata FIAT ALFA ROMEO e LANCIA

Area Riservata
Login:
Password:
Notizie
Notizie Regionali
Link Utili
 

intopic
Regione: Lazio    Sezione: AGR - Politica14/03/2019 17.18.00

Fiumicino, mozione contro il DDL Pillon

Le consigliere di maggioranza hanno voluto esprimere la loro contrarietà contro un disegno di legge che ignora la realtà delle famiglie



 

(AGR)“Con la nostra mozione abbiamo voluto esprimere ai Presidenti di Camera e Senato la nostra contrarietà nei confronti della Proposta di legge 735 sulle “Norme in materia di affido condiviso, mantenimento diretto e garanzia di bigenitorialità”. Lo dichiarano le firmatarie della mozione presentata oggi in Consiglio Comunale Paola Magionesi, Paola Meloni, Barbara Bonanni e Valentina Giua e la presidente del Consiglio comunale Alessandra Vona.

"A nostro avviso – proseguono – il Ddl Pillon che tratta di Diritto di famiglia e affido famigliare rappresenta un palese tentativo di controllo da parte dello stato su scelte private delle famiglie. Rappresenta, inoltre, una grave regressione culturale sul piano della consapevolezza del ruolo del genitore e della donna, in quanto si arroga il potere di definire quale sia il modello di ‘genitorialità perfetta’. Il provvedimento, ignorando consapevolmente le conquiste e l’evoluzione della società, definisce infatti famiglie unicamente quelle eterosessuali composte da un padre e una madre. In questo modo si cancellano, di fatto, le famiglie omogenitoriali e i loro figli”.

“Senza considerare – aggiungono le consigliere di maggioranza – che  le rigide procedure contenute nel dispositivo rischiano di prolungare i tempi per la conclusione del delicato percorso per la separazione e per l’affido con ovvie ricadute psicologiche sia sui minori che per i genitori. Queste sono le motivazioni per cui abbiamo voluto che si votasse in Consiglio comunale questa mozione”.

Hanno votato a favore della mozione la maggioranza, i consiglieri del M5S e il consigliere di Crescere Insieme mentre i gruppi di Lega e Fdi hanno abbandonato l’aula.



Autore: AGR: EB - Redazione

RISERVATA © Copyright Agr On Line

AGR TV la Tv a portata di Click

AGRTV Live

 

"Partecipa anche tu, con un piccolo contributo,

affinchè l'informazione vera e trasparente sia un bene per tutti"