AGR on Line

Agenzia di Stampa


AGR Video on Line
Ostia, le ruspe aprono la strada...ad un nuovo lungomare
Acilia Nord, un quartiere dimenticato!!!
Acilia Nord, i cittadini denunciano lo stato di abbandono del quartiere
Municipio X rivoluzione in arrivo nella raccolta differenziata
Panda Raid 2018 - Da Madrid a Marrakkech con una vecchia Panda del Nonno
Panda Raid 2018 - 400 Panda 4x4 nel deserto del Sahara
GREATPIXEL disegna la App per lo store KIKO più grande (e più tecnologico) al mondo
Tragico incidente sulla Majella. Soccorso Alpino impegnato anche sul Gran Sasso
Don luigi Ciotti - Presidente di Libera -Ci vuole una presenza comune, serve il 'noi'
X Municipio, Forza Italia avanza
AGR Partner

  

testo testo

AGR Associazione giornalistica Radiotelevisiva

Città Commercio La più grande rete social della PMI



 

Per la pubblicità su questo spazio contatta la redazione a questo indirizzo:   redazione@agronline.it

 

BIAUTO Group srl societa' di autoriparazione e officina autorizzata FIAT ALFA ROMEO e LANCIA

Area Riservata
Login:
Password:
Notizie
Notizie Regionali
Link Utili
 

intopic
Regione: Nazionali    Sezione: AGR - Sanità27/11/2018 16.35.00

Cancro, bilancio 2018: in aumento la sopravvivenza

Convegno organizzato dall'associazione Dossetti domani a Roma. Persistono le neoplasie delle vie biliari ed aumentano i tumori rari



(AGR) In Italia nel 2018 si sono registrati oltre 373.000 nuovi casi di tumori maligni nel 2018. Il trend positivo è l’aumento della sopravvivenza. I pazienti maschi sopravvivono più facilmente a seguito di tumori ai testicoli e alla prostata, mentre tra le donne accresce la sopravvivenza a seguito del cancro alla mammella, idem per tumori alla pelle. In riduzione i tumori allo stomaco e al colon rettoIn aumento invece i tumori rari. Si tratta di malattie che colpiscono mediamente 6 individui ogni 100mila abitanti all’anno, ma che sono in aumento costituendo oltre il 20% di tutte le neoplasie.

È il caso dei tumori alle vie biliari, al pancreas, e il colangiocarcinoma, così aggressivi da ridurre all’osso la sopravvivenza.Un fenomeno che diviene sia medico che sociale, considerato che i fattori di rischio sono costituiti da amianto e obesità. Come contrastarlo? Se ne discuterà mercoledì 28 Novembre nel convegno organizzato dall’ Associazione “Dossetti – I valori onlus” dal titolo “Tumori Rari: il paziente e le relative problematiche mediche e sociali Focus sui tumori delle vie biliari” presso la sala Auditorium di Age.na.s. Il cancro è oggi la patologia cronica potenzialmente più prevenibile ed oggi anche più “curabile”. A tal proposito la riduzione di tumori consta una buona penetrazione degli screening oncologici che consentono di individuare l’adenoma prima che si trasformi in carcinoma. In costante calo i tumori ai polmoni e alla prostata tra gli uomini e dei tumori a utero e ovaio per il sesso femminile. Accanto alla prevenzione primaria, sortiscono i loro effetti anche le campagne di sensibilizzazione per contrastare le cattive abitudini, a partire dal tabagismo.

I tumori rari però sono eterogenei e devono essere gestiti diversamente.Da una parte la presenza di amianto nelle costruzioni, responsabile di buona parte dei tumori più rari, dall’altra l’incremento dell’obesità, a cui è legata la crescita di casi di epatopatia su basi non legate al consumo assiduo di alcolici.Ne deriva quindi una criticità nell’individuazione delle strategie per prevenire queste malattie. Riguardo le differenze geografiche, persiste una difformità tra l’incidenza registrata nelle Regioni del Nord rispetto alle Regioni del Centro e Sud sia negli uomini sia nelle donne.I trend temporali indicano che anche la mortalità continua a diminuire in maniera significativa in entrambi i sessi come risultato di più fattori, quali la prevenzione primaria.

La loro eterogeneità costituisce problematica medica maggiore dato che occorre gestire in maniera diversa ogni tipologia di tumore raro. Ciò si riflette anche sui pazienti che hanno difficoltà ad identificare centri di riferimento adeguati alla loro malattia. I tumori delle vie biliari sono un esempio di tumore raro che richiedono una gestione complessiva di alto livello già dal momento del sospetto diagnostico. Il tasso d’incidenza della forma intraepatica è in aumento su scala mondiale e nazionale. Tale incremento è correlabile sia all’esposizione a fattori cancerogeni socialmente rilevanti quali l’amianto e, in maniera minore, all’incremento di obesità (responsabili dell’aumento di casi di epatopatia su base non alcolica). Il trattamento adeguato di queste neoplasie richiede necessariamente un approccio multidisciplinare allo scopo di garantire le migliori possibilità di cura al paziente. Ciò comporta una conoscenza molecolare approfondita della neoplasia, un approccio chirurgico ottimale e l’impiego di trattamenti sistemici standard ed innovativi che spaziano dalla chemioterapia ai nuovi farmaci target ed immunomodulatori.

Martedì 28 Novembre 2018 ore 8.45 - 17.00

Sala Auditorium - AGE.NA.S.

Via Piemonte, 60

00187 Roma



Autore: AGR: EB - Redazione

RISERVATA © Copyright Agr On Line

AGR TV la Tv a portata di Click

AGRTV Live

 

"Partecipa anche tu, con un piccolo contributo,

affinchè l'informazione vera e trasparente sia un bene per tutti"