AGR on Line

Agenzia di Stampa


AGR Video on Line
Ostia, le ruspe aprono la strada...ad un nuovo lungomare
Acilia Nord, un quartiere dimenticato!!!
Acilia Nord, i cittadini denunciano lo stato di abbandono del quartiere
Municipio X rivoluzione in arrivo nella raccolta differenziata
Panda Raid 2018 - Da Madrid a Marrakkech con una vecchia Panda del Nonno
Panda Raid 2018 - 400 Panda 4x4 nel deserto del Sahara
GREATPIXEL disegna la App per lo store KIKO più grande (e più tecnologico) al mondo
Tragico incidente sulla Majella. Soccorso Alpino impegnato anche sul Gran Sasso
Don luigi Ciotti - Presidente di Libera -Ci vuole una presenza comune, serve il 'noi'
X Municipio, Forza Italia avanza
AGR Partner

  

testo testo

AGR Associazione giornalistica Radiotelevisiva

Città Commercio La più grande rete social della PMI



 

Per la pubblicità su questo spazio contatta la redazione a questo indirizzo:   redazione@agronline.it

 

BIAUTO Group srl societa' di autoriparazione e officina autorizzata FIAT ALFA ROMEO e LANCIA

Area Riservata
Login:
Password:
Notizie
Notizie Regionali
Link Utili
 

intopic
Regione: Lazio    Sezione: AGR - Cronaca11/10/2018 15.50.00

Ostia e Fiumicino separate in casa

Consiglio straordinario sul viadotto dell'aeroporto disertato da Montino. Le opposizioni non votano. Nessuna novità dall'Astra



(AGR) Ostia e Fiumicino, separate "in casa" dal Tevere ora litigano sul viadotto dell’aeroporto. Il Consiglio straordinario del X Municipio di stamane non ha aggiunto niente a quanto già si sapeva, ma ha chiarito che sulla questione è in atto un pericoloso distinguo che rischia di allungare i tempi ed i disagi dei cittadini. L’invito al confronto al sindaco Montino sarebbe stato trasmesso solo tre giorni fa, nonostante da giorni fosse nota la data del Consiglio. Montino, avvertito in ritardo, non si è presentato e la questione ha molto “amareggiato” anche la Di Pillo che non era in aula. Morale: le opposizioni alla fine, sentiti gli interventi dei presenti hanno abbandonato l’aula definendo “inutile” l’ennesimo Consiglio straordinario. Ed infatti: l’Astra ha spiegato che nei prossimi 60 giorni punteranno su rotatorie per alleviare il traffico e che il tratto del Viadotto da abbattere e da ricostruire è pari a circa 400 metri su un totale di un chilometro e mezzo, ma date e tempi dell’intervento ancora non ci sono. Il v.presidente della Regione Davide Borrello (M5S) ha sottolineato: “La nostra intenzione è andare a risolvere il problema che riguarda migliaia di persone e solo in secondo luogo cercheremo di capire perché è accaduto e perché iviadotto, in presenza di diversi piani di manutenzione finanziati negli anni si sia potuto ridurre in questo stato”.

Manco a farlo apposta spunta la “somma urgenza” per risolvere la situazione, l’intervento sarà infatti garantito ricorrendo alla somma urgenza, una procedura, in passato, molto contestata dai penta stellati. Per il resto non ci sono notizie certe e l’unico documento ufficiale prodotto dall’assemblea impegna il presidente del Municipio Giuliana Di Pillo a fare pressioni sul sindaco di Fiumicino perché provveda ad organizzare una viabilità alternativa.

Idee non ce ne sono, il sindaco di Fiumicino dovrà cavarsela da solo.

"Il Consiglio straordinario sulla viabilità, in conseguenza alla chiusura parziale del viadotto dell'aeroporto, si è purtroppo trasformato in un goffo tentativo del M5S di strumentalizzare un'occasione importante di confronto, trasformandola in un atto d'accusa verso il Sindaco di Fiumicino Montino. Sentir dire dal capogruppo del M5s Di Giovanni che Montino è irresponsabile perché non si è presentato o, peggio, ricordare che è indagato - che non si capisce che c'entri - e stato imbarazzante ed inaccettabile ed ha tradito la vera volontà di chi ha invitato il Comune limitrofo guarda caso soltanto tre giorni fa, senza un minimo accordo istituzionale, ma, altresì, con tanta arroganza. Per questo, come tutta l'opposizione, ho abbandonato l'aula. Perché non mi faccio strumentalizzare da azioni di parte o propagandistiche".

È quanto dichiara Andrea Bozzi, capogruppo delle liste civiche autonomiste in Municipio X, che aggiunge: "premeva a tutti noi sapere il destino della viabilità dell'area a noi collegata, ma ci siamo trovati davanti alla Presidente Di Pillo che, finta ingenua, ha aperto la seduta chiedendo come mai non ci fosse Montino e i consiglieri di Fiumicino e perché ci fossero solo quelli a cinquestelle. Eppure giorni fa facemmo un Consiglio a Fiumicino con tanto spirito di collaborazione. Oggi invece pare che abbiano deciso di rompere il rapporto. Se così è, si tratta di un atteggiamento da scellerati e da autolesionisti. Anche perché gli assessori del Comune di Roma, a loro volta, non vengono mai alle Commissioni in cui li invitiamo, ma loro, al contrario, vengono sempre giustificati da questa stessa maggioranza. Questo governo, in sostanza, ci sta portando all'isolamento rispetto a Fiumicino e al Campidoglio che di fatto li snobba, oltre che a un continuo declino del Municipio, sotto gli occhi di tutti".



Autore: AGR: EB - Redazione

RISERVATA © Copyright Agr On Line

AGR TV la Tv a portata di Click

AGRTV Live

 

"Partecipa anche tu, con un piccolo contributo,

affinchè l'informazione vera e trasparente sia un bene per tutti"